“BASTA CON QUESTA DITTATURA CONTRO LE MESSE”

 

E’ un’affermazione di Mons. D’Ercole:

IMPONENTI E DURISSIME le parole usate da Mons. Giovanni D’Ercole Vescovo di Ascoli Piceno, a riguardo delle scelte di Conte e del “comitato scientifico”… Già a Pasqua aveva detto: “Per me si potevano, sia pur con accorgimenti, aprire le chiese. Lo dico chiaramente che io non condivido questa scelta. Noi vescovi la abbiamo accettata solo per senso di responsabilità, ci è stata imposta tanto che la Cei ha parlato di amarezza. Nella sostanza è stato un cedimento, non generosità. Questa scelta io non la accetto volentieri. Oggi non bisogna polemizzare, non è il momento, ma dopo bisognerà parlare. Credo che si sia arrivati a questo solo per evitare attacchi e strumentalizzazioni. Sa come ci avrebbero criminalizzati se ci fosse stato qualche contagio, come se questi dipendessero dalle Messe”. Salvini ha invocato messe col popolo a Pasqua… “Le ripeto: non polemizzo, ma che io non debba celebrare col popolo non lo accetto, sarò libero, vero? Non entro nella cose della politica, ma Salvini ha detto un concetto condivisibile. Trovo sconcertante e mi preoccupa molto che tanti cattolici lo abbiano attaccato”. https://www.lafedequotidiana.it/il-ve…

 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Questo sito utilizza i cookie, se continui accetti il loro uso, è necessario accettare per vedere i video. Su alcuni browser dopo aver accettato può essere necessario aggiornare/ricaricare la pagina. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi